Domande Frequenti

Quali sono le differenze tra un sito statico ed uno dinamico?

La locuzione Web statico viene utilizzata per identificare un modo di progettare i siti web. Si parte dal presupposto che all'utente non sia consentito modificare lo stato e le informazioni contenute dal sito stesso.

I siti web statici sono stati la prima tipologia di siti web dato che sono relativamente semplici da realizzare e il web master deve preoccuparsi esclusivamente di creare le pagine che compongono il sito. La maggioranza dei siti web con il passare del tempo è migrata verso il web dinamico. Questo consente una manutenzione e aggiornamento del sito semplice veloce e consente una maggior interazione dell'utente pur essendo tecnologicamente più complessa di una implementazione statica.

Tutte quelle attività con grosse quantità di contenuti o prodotti che hanno l'esigenza di frequenti aggiornamenti (nuove offerte, pacchetti, prodotti, news, documentazioni, gallerie di immagini etc..) hanno la necessità di un sito dinamico. Quest'ultimo presenta un costo più elevato in fase di realizzazione (dato dalla presenza appunto del database e del CMS) che però in brevissimo tempo viene ammortizzato dall'assenza di costi di aggiornamento, aggiornamenti ad opere del cliente stesso.

Torna indietro <